Dedicato

27 04 2010

Sento freddo. Ho paura. Non ero preparata per questo. La vita non mi ha mai guardata con benevolenza, ma un simile scherzo davvero non me lo aspettavo. Come tutti, ma quando tocca a te è una gelida pugnalata alle spalle.

Avevo programmi, sono giovane. Ho figli e un marito.

Avevo un lavoro, amici, una vita conquistata sul campo.

 Seduta su di un letto bianco d’ospedale divenuto l’ultima pagina della mia vita sto scrivendo il mio capitolo inatteso. Il mio unico pensiero è una stanza buia senza pareti. Non ho futuro, nè presente, ho solo un passato che malauguratamente risorge dalle sue ceneri per ricordarmi chi non sarò più.

Il mio volto sfigurato nasconde lacrime amare che non sanno asciugarsi. Gli orrori della mia anima trovano un’incantevole rifugio nei miei occhi. Spenti. Il mio sorriso assente rispecchia la mia delusione.. 

Cerco conforto tra le tue braccia, piccolo sconosciuto, mentre per un attimo soltanto respiro il profumo della mia vita che lentamente svanisce nel dolore. Per un istante rivivo me stessa.

A te, ignaro della vita, dedico queste ultime righe.

                 ——————————————————————————————————————————-

A te, sconfitta dalla vita, dedico questi pensieri.

Annunci

Azioni

Informazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: